“IMPARARE E APPRENDERE IN AMBIENTE WIKI”:

LA SCUOLA FA INFORMAZIONE

 

Prende il via alla scuola secondaria dell’Isc “Da Vinci – Ungaretti” il progetto “Insegnare e apprendere in ambiente Wiki”, che vede coinvolti i ragazzi delle classi 2^B, 2^C e 1^F, i docenti Ottavia Rosaria Amato, Emanuela Basso, Cinzia Greco, Mariella Malavolta e Valentina Recchia. A guidare e supervisionare questo percorso di formazione è l’esperto Tommaso Paiano, bibliotecario wikipediano.

 

Certamente tutti conoscono Wikipedia, la più grande enciclopedia virtuale del mondo, ma non tutti sanno rispondere a questa semplice domanda: come funziona Wikipedia?

 

A partire da questo interrogativo è iniziato così un viaggio che ha visto docenti e alunni impegnati in un percorso di formazione avente come sfondo la cittadinanza digitale e che ha permesso ai discenti di avvicinare parole come copyright, hacker, proprietà intellettuale, vandalismo informatico, tanto per citarne alcuni.

 

Sicuramente, il concetto più prezioso che sta alla base di questo corso è quello di patrimonio culturale immateriale come bene comune: i ragazzi hanno appreso, infatti, che la galassia Wiki, nella sua veste arcinota di Wikipedia è un monumento alla conoscenza umana (proprio come lo fu l’Encyclopédie di Diderot e D’Alembert) che va difeso, che può crescere e modificarsi nel tempo, ci serve per progredire, appartiene a tutti e come tale è sotto la responsabilità di ciascuno: ed ecco formati degli utenti consapevoli!

 

Ma la vera sorpresa del corso è questa: chiunque, anche un ragazzino di 11 o 12 anni, può contribuire alla costruzione di questo enorme patrimonio; in che modo? Semplice: scrivendo una voce enciclopedica! Ci avevate mai pensato?

 

Ebbene sì, i ragazzi della 1^F, 2^B e 2^C si stanno cimentando come autori per la sorella minore di Wikipedia, ovvero Vikidia, l’enciclopedia on line per gli studenti del 1°ciclo d’istruzione: stanno dunque imparando come si fa una ricerca bibliografica, come si cercano e selezionano le fonti e come si scrive, in pratica, una voce, mettendo il proprio lavoro al servizio dei loro coetanei (e non solo!) che dovranno affrontare in futuro delle ricerche on line; un percorso, insomma, che vede gli studenti assolutamente protagonisti del proprio processo di formazione, che li chiama in causa come fruitori e creatori di contenuti culturali: una sfida ed insieme un gioco in cui apprendimento, cooperazione, responsabilizzazione e scoperta si intrecciano virtualmente, virtuosamente….enciclopedicamente!

 

 

Il lavoro è in progress, ma se siete curiosi di continuare a leggere cosa stiamo combinando, cliccate sul seguente link:

CLICCA E GUARDA CHE COSA STIAMO COMBINANDO!

 

Call Now Button