“TUTTI IN PISTA!” L’IMPORTANZA DELLA MOTORIA E IL POTERE EDUCATIVO DELLO SPORT

 

Alla Leonardo si è appena concluso il progetto PON “Tutti in pista!”, nato da  un progetto elaborato nel precedente anno scolastico, che aveva come obiettivo principale quello dell’inclusione attraverso l’attività motoria ed il confronto con l’altro. Quest’anno sono stati aumentati gli appuntamenti settimanali da 1 a 2 in orario extrascolastico per permettere la partecipazione di un maggior numero possibile di ragazzi.

Questo a sottolineare l’importanza dell’attività motoria e il potere educativo dello sport.

Il punto di forza per eccellenza è stato l’allenatore: competente, professionale, solare, empatico, comunicativo, dettagliato e puntuale nelle osservazioni. Fortemente consapevole del proprio ruolo di educatore e con conseguente, costante attitudine tesa proprio ad “ex-ducere”, tirar fuori, il talento del ragazzo, mostrare a quest’ultimo le sue potenzialità – di cui spesso magari non è a conoscenza o lo è solo in parte – e stimolarlo, guidarlo, nell’attualizzarle. Da bravo coach non ha mai tralasciato nel suo approccio con gli alunni partecipanti e nel rapporto con loro instaurato alcun aspetto inerente il fair play, il rispetto degli altri e delle regole. Quasi “palpabile”, tanto era intenso, il suo piacere di stare con i ragazzi che questo è risultato, come spesso accade, “contagioso”.

La miscela giusta per stimolare la curiosità e l’entusiasmo dei ragazzi che si sono messi in gioco, in tutti i sensi.

ATTIVITA’ SVOLTE

  • Esempi pratici di sport diversamente classificabili (di forza o di resistenza);
  • esercitazioni pratiche sulla didattica della partenza;
  • corsa, staffetta, salto in lungo e lancio del vortex : esercizi propedeutici, esercitazioni e gare; 
  • aspetti tecnici di velocità, corse e salti;
  • modelli di prestazione per ognuna delle specialità di atletica proposte.

 

OBIETTIVI RAGGIUNTI

  • Apprendere basilari elementi di motricità e tecniche di allenamento,
  • potenziare competenze percettive ed individuare attività motorie adatte a consolidarle;   
  • migliorare competenze condizionali: resistenza, mobilità, forza e velocità;
  • favorire competenze coordinative: equilibrio, coordinazione ed organizzazione spazio-temporale;
  • acquisire conoscenza e pratica delle caratteristiche tecniche delle specialità di atletica leggera proposte;
  • stimolare coscienza motoria attraverso tecniche di respirazione e di rilassamento. 

FINALITA’ EDUCATIVE

  • Acquisire e/o aumentare consapevolezza del proprio corpo;
  • entrare in relazione con la pratica e la competizione sportive, quali stimoli al cambiamento e strumenti per affrontare situazioni meno routinarie e strutturate, quindi meno prevedibili e protette;
  • innalzare livello di tolleranza alla frustrazione;
  • consolidare autostima e senso di autoefficacia;
  • sollecitare e potenziare capacità adattive;
  • ridurre comportamenti impulsivi e stimolare autocontrollo;
  • migliorare tempi di attenzione;
  • potenziate capacità mnesiche a breve e medio termine;
  • agevolare inclusione;
  • promuovere autonomia;
  • favorire il rispetto delle regole.
Call Now Button