Mercoledì 1 giugno la primaria Molini ha ospitato la  dodicesima edizione  “Siamo tutti pedoni” promossa da SPI CGIL, FNP CISL, UILP UIL  e patrocinata a livello nazionale da Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dei Trasporti e della Mobilità Sostenibili, Conferenza Delle Regioni, Osservatorio per l’Educazione alla Sicurezza Stradale.

All’evento erano presenti la Dirigente Scolastica dott.ssa Maria Teresa Barisio, l’Assessore all’Ambiente Fermo, Dott. Ciarrocchi, i rappresentanti  provinciali e locali delle tre sigle sindacali, i genitori e soprattutto i nonni degli alunni.

L’avvenimento è  culminato con la piantumazione di sette nuovi alberi nel parco adiacente alla scuola.

“Siamo Tutti Pedoni” è una campagna che  lavora con la finalità di ampliare i temi della sicurezza dei pedoni e degli altri utenti vulnerabili della strada e di garantire un sano sviluppo delle nostre comunità. L’iniziativa mira quindi a costruire nuove visioni ed infrastrutture che facilitino gli spostamenti a piedi o in bicicletta e a  riscoprire e valorizzare la vita di comunità negli spazi pubblici dove le diverse generazioni possano interagire.

 

Infatti creare le condizioni per vivere in sicurezza nelle strade e nei giardini ha un impatto sulla salute collettiva: dalla riduzione degli incidenti sulle strade, alla riduzione dell’inquinamento dell’aria, dalla riduzione dei rischi per la salute dovuti alla vita sedentaria, allo sviluppo di un’economia di prossimità. Quindi città sostenibili dal punto di vista ambientale e sociale, in breve, città del benessere e per il benessere del cittadino.

L’iniziativa sottolinea come il verde urbano sia fondamentale per migliorare la qualità di vita nelle nostre città, per le generazioni di oggi e di domani e ha avuto il patrocinio del Comune di Fermo.

Tutte le classi hanno contribuito alla riuscita dell’evento, producendo segnalibri da regalare alle autorità, cartellini indicanti il nome e le caratteristiche degli alberi, cartelloni, recitando poesie e intonando tutte insieme la canzone “Io sono come un albero”.

Le nuove generazioni, in questo caso i bambini della scuola, hanno il compito di proteggere e curare le giovani piantine che vengono a convivere con le più vecchie, alberi che dimorano nel parco dal tempo dei loro nonni.

 

Call Now Button